city-of-london-gherkin-lloyds-finance-skyscraper

GLI INVESTITORI UK E L’ITALIA: OLTRE 25 MILIARDI DI US$ SU161 SOCIETA’ ITALIANE QUOTATE

Polytems Hir ha condotto uno studio su 791 fondi britannici per identificare i fondi che investono in Italia, verificare quanti capitali sono stati allocati su società italiane quotate ed il tipo di investimento. Lo studio basato sui dati relativi ai mesi di Gennaio e Febbraio 2015, ha valutato i titoli azionari posseduti dai Fondi tracciando … Leggi il seguito

media finanziari

COME USANO GLI INVESTITORI ED I MEDIA FINANZIARI I CONTENUTI DI INVESTOR RELATIONS (SECONDA PARTE)

Pubblichiamo nel seguito la seconda parte della recente ricerca condotta da PR Newswire, Vintage e CNV su 20,000 investitori istituzionali, investitori retail e media finanziari. Brevi informazioni di sintesi: Il primo passo per applicare il metodo del contenuto-marketing è comprendere il chi ed il come della comunicazione agli investitori. Gli investitori utilizzano poco il sito … Leggi il seguito

ricerca2

COME USANO GLI INVESTITORI ED I MEDIA FINANZIARI I CONTENUTI DI INVESTOR RELATIONS

Pubblichiamo nel seguito la prima parte di una recentissima ricerca condotta da PR Newswire, Vintage e CNV su 20,000 investitori istituzionali, investitori retail e media finanziari. Brevi informazioni di sintesi: Il primo passo per applicare il metodo del contenuto-marketing è comprendere il chi ed il come della comunicazione agli investitori. Gli investitori utilizzano poco il … Leggi il seguito

investors_1

UN ORDINE DI PRIORITA’ NELLE DOMANDE DEGLI INVESTITORI NEL CORSO DELLE CONFERENCE CALL SUI RISULTATI PERIODICI FINANZIARI

Prendiamo spunto da una recente ricerca del NIRI per indicare nel seguito alcune prassi adottate dagli  Investor Relations Officer di società quotate americane, nel corso delle conference con la comunità d’investimento sui risultati finanziari periodici. Prima della conference call il 93% delle società intervistate fornisce all’operatore un elenco già approvato di coloro che possono sottoporre le domande alla società  Il 76% delle società intervistate … Leggi il seguito

investors_2

UNA COMUNICAZIONE OPACA COMPROMETTE LE RELAZIONI CON GLI INVESTITORI: ERRORI DA EVITARE

Organizzare eventi mediocri, presentare strategie poco chiare o inefficaci, rilasciare informazioni opache, mostrare una conoscenza approssimativa della situazione finanziaria aziendale, ignorare il feedback degli investitori. Sono alcuni degli errori che possono compromettere l’efficacia della comunicazione tra un’azienda e i suoi stakeholders finanziari, e danneggiare le Società nel loro percorso di creazione del valore in Borsa. Raccogliere ed interpretare … Leggi il seguito

Banconote Wall Street

OGNI SOCIETA’ QUOTATA DOVREBBE AVERE UNA STRATEGIA PER GLI INVESTITORI RETAIL

Si può ignorare un investitore che detiene l’1, il 2% o una percentuale più elevata di una società quotata? Possiamo sicuramente rispondere che non si può ignorare un tale investitore.  Si dovrebbe invece avere un atteggiamento proattivo per mantenere buone relazioni fornendo quelle informazioni fondamenti di cui l’investitore ha bisogno per fare un investimento consapevole. … Leggi il seguito

investitore

ROADSHOW

Abbiamo gestito numerosi roadshow sell-side o buy-side in Italia, Europa, USA, e specialmente negli USA c’è un significativo pool di investitori sell-side e buy-side focalizzato sulle società small cap. Il processo di costruzione della qualità delle relazioni con investitori buy e sell-side non è differente nei diversi Paesi: riguarda la conoscenza dell’audience, il mantenimento di … Leggi il seguito

PERCHE’ GLI INVESTITORI HNWI PER LE SOCIETA’ SMALL CAP

Un buon programma di IR per società small cap dovrebbe evitare (o limitare al massimo) gli investitori speculativi e concentrarsi, oltre che su investitori istituzionali che gestiscono fondi small cap, anche su investitori HNWI (High Net Worth Individual) poichè si riveleranno, per la Società, una solida base ed un investimento vitale. Gli HNWI sono fondamentali … Leggi il seguito

borsa

LA COMUNICAZIONE FINANZIARIA COME FATTORE DI CREAZIONE DI VALORE NELL’AFTER MARKET DI SMALL E MEDIUM CAPS

La comunicazione finanziaria si è affermata, negli ultimi anni, come strumento di società quotate, soprattutto di piccole e medie dimensioni (small e medium caps), indispensabile per migliorare, consolidare o rettificare la loro visibilità ed affermare la loro credibilità sul mercato finanziario, con l’obiettivo primario di influenzare positivamente i destinatari della comunicazione stessa (e così la … Leggi il seguito